.
Annunci online

  garbage [ Le scopazze più belle del mondo ]
         



Email: garbage.a@libero.it



Musica
Garbage
Blackfield
Gabin
Feist

Lenny Kravitz
Matia Bazar
Mina
Thievery Corporation
Saint German
Gotan Project
Madonna
Cafè del mar
Battisti
Mango
Dido
Eurythmics
Diego Mancino
Santana



Film
Me and you and everyone we know
Guerre stellari
La storia infinita
La meglio gioventù
Amici miei
La finestra di fronte
Lezioni di piano
La bestia nel cuore
Mare dentro
I Goonies
I mostri
Quel che resta del giorno
La grande abbuffata
Frankenstein Junior
Le invasioni barbariche
Ritorno al futuro
Balle Spaziali
Million dollar baby
The ring
The village
The others



Le Perle
"Che schifosa! Un film di e con Angela!" Gere
"Ma dove sta l'Ucraina? Ma tutte 'ste donne da dove vengono??" Vale
"Il quadro è caratterizzato da linee ortopediche" Angela
"Ma ci pensi che in tutta la mia vita non riuscirò mai a guardare la mia schiena con i miei occhi?!" Angela




Libri
La mia famiglia e altri animali, Gerrard Durrel
Il giro del mondo in 80 giorni, GIulio Verne
Blade Runner, Philip K. Dick
La storia infinita, Michael Ende
Il gabbiano Jonathan Livingston, Richard Bach
La storia, Elsa Morante
Gli indifferenti, Moravia
Cent'anni di solitudine, Marquez
L'uomo che leggeva romanzi d'amore, Sepulveda



Hobbies
Correre in bici
Andare al cinema
Prendere l'aperitivo in piazza
Dormire
Collezionare cataloghi
Scrivere racconti


Locations of visitors to this page











24 marzo 2010

mi sono persa sull'autobus

Sì lo so, sembra impossibile e pure è successo. E non è la prima volta.
Ieri sera ero alla stazione di Lambrate per chiedere il rimborso di un paio di biglietti, pratica aimè molto frequente.
Il fatto che il bigliettarolo c'ha messo vent'anni, e con grossa difficoltà, a servirmi non mi ha messo di ottimo umore.
Uscita, brontolando, ho deciso di andare a fare la spesa e prendermi qualcosa di buono per dimenticare.
"Toh! C'è il capolinea della 54! Il bus che passa vicino casa mia e si ferma proprio davanti alla Standa"
Mi fiondo contenta del fatto che farò prestissimo visto che in linea d'aria saranno due chilometri.

Non l'avessi mai fatto invece.
Pensavo tagliasse per le viuzze residenziali e sbucasse vicino casa mia e invece ha fatto il classico "giro del cucco". La periferia di Milano che non ho mai visto l'ho vista ieri sera. Ad un certo punto persino l'ultima famiglia di colore che mi accompagnava è scesa lasciandomi da sola con l'autista in mezzo al niente.
Dovevo metterci cinque minuti, ce ne ho messi trentacinque.

E non è la prima volta, come ho detto.
Mi è capitato, soprattutto all'inizio della mia vita milanese, di prendere l'autobus dalla parte sbagliata. Certo, Milano non è grande come Roma ma vi assicuro che piccola non è.
(poi mi sono persa anche sull'autostrada ma questo mi sembra di averlo già raccontato)





Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. autobus

permalink | inviato da garbage il 24/3/2010 alle 11:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


sfoglia     luglio        aprile
 


Ultime cose
Il mio profilo




AVVERTENZE PER L'USO

Beppe Grillo
Corrado Guzzanti
Castle Rock Forum
Selvaggia Lucarelli
Adci
Sabina Guzzanti
Marco Paolini
Blob
Luca Viscardi
Stefano Bollani

MuZical Prostitute
Larvotto
ConsorzioManzetti
Boutique Al Sole
Paciugo
Il Trimone
Gattònico
Cristina
Vittorio
avreivoluto
Tr3
solonellamiamente

bloggafous
Ombra
sonopazzo
marmax
lahaine
reiko
Picqua
ilblogdibarbara
hellsnymph
Irlanda
principessalea
leporelli
lapegiulia
lucabagatin
oblomov
Nicola
Myriam
Dinodrillo
debosciato team
cp
Patamelieblog
scartissue
WANNAdeiMIRACOLI
oberoff
NadirMotel
anarchic
gattopesce
Bifidus
mappotto
camomillo
ilgattodiFerrara
grappolidicocco
VERTIGO
creep
codadilupo
sagredo


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom