Blog: http://garbage.ilcannocchiale.it

Si tu no vuelves

Premettendo che Miguel Bosè mi sta simpatico, soprattutto da quando ha condotto Operazione Trionfo (programma tremendo che aveva l’ambito compito di trovare il nuovo talento canterino – inutile dire che non s’è più visto nessuno), con le sue frasi storiche come “mucha mierda” e le sue gaffes dovute all’incompetenza da presentatore. Beh, le risate che ci facevamo durante il primo anno di università il giorno dopo il programma (ancora di più il giorno dopo i Gialappi) me lo hanno fatto amare alla follia. Poi, diciamocelo pure, è anche bono.

                

 

Solo che sta campando da trent’anni con una canzone (“Se tu non torni”), bella quanto vuoi, ma ha rotto gli zebedei. Ora la RI-canta in spagnolo, con la star del momento (quella zingara pettinata di Shakira) ma sono sicura che arriverà il momento in cui la canterà in russo, in polacco, in giapponese e anche in ladino. Diamogli altri trent’anni e vedrete.

Pubblicato il 6/5/2007 alle 12.27 nella rubrica Cazzeggio.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web